Pagamenti On-line

Pagamenti Online

"Questo portale è conforme alle linee guida di PagoPA"



VERBALI CDS CLICCA QUI



Modalità:

Per effettuare il pagamento è necessario inserire il numero di verbale, l'anno, il tipo del verbale (serie) e la targa del veicolo.

Nel modulo in possesso del cittadino è necessario individuare il numero del verbale che ha un formato di questo tipo: 123456/X/09 oppure Z/123456 oppure A/123456. Individuato questo numero è necessario selezionare la tipologia del verbale o serie (si faccia riferimento alla tabella sottoindicata) ed il numero di verbale, avendo cura di inserire solo le 6 cifre che lo compongono (negli esempi soprariportati 123456). Per facilitare l'individuazione del numero di verbale si faccia riferimento agli esempi riportati.

Il servizio online permette il pagamento in forma ridotta del 30% nei casi previsti dalla normativa vigente.

(per i dettagli leggere la sezione a fondo pagina "*PAGAMENTO IN MISURA RIDOTTA DEL 30%")


Tipi di verbale:

1

PREAVVISO

Z

PREAVVISO AZIMUT

A

VERBALE CONTESTATO

V

VERBALE REDATTO D'UFFICIO

T

VERBALE CON TELECAMERA

I

VERBALE INFORTUNISTICA

O

SIRIO

X

AUTOVELOX

Y

SIRIO RED

K

VELOX VELOCAR


 



Esempi di moduli con l'indicazione del numero di verbale:

 

Preavviso

Preavviso ATM

Verbale

Verbale contestato


 

Altre modalità di pagamento clicca qui



RETTE SCOLASTICHE CLICCA QUI


Si informano i cittadini che è disponibile il servizio di pagamento delle rette per: nidi d'infanzia, scuole materne, ristorazione scolastica, trasporto scolastico.

E' possibile il calcolo della retta sul link: Calcolo Retta e avere altre info in merito accedendo sul link: Istruzione Infanzia



N.B.

Per accedere ai servizi occorre avviare la procedura di registrazione

*PAGAMENTO IN MISURA RIDOTTA DEL 30%

La legge n. 98/2013 ha modificato l’art. 202 C.d.S. introducendo la possibilità di pagare, entro 5 giorni dalla data di contestazione o notificazione dei verbali, in misura ridotta del 30% le sanzioni:

“Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria, ferma restando l’applicazione delle eventuali sanzioni accessorie, il trasgressore è ammesso a pagare, entro sessanta giorni dalla contestazione o dalla notificazione, una somma pari al minimo fissato dalle singole norme. Tale somma è ridotta del 30 per cento se il pagamento è effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notificazione. La riduzione di cui al periodo precedente non si applica alle violazioni del presente codice per cui è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo, ai sensi del comma 3 dell’articolo 210, e la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida.”

Al riguardo, si rammenta che il termine di 5 gg. decorre dal giorno successivo la notifica o la contestazione su strada (es. verbale redatto il 21.08.2013: termine utile di pagamento il giorno 26.08.2013) e, se cade in giorno festivo, scorre al primo giorno feriale successivo.
In caso di notificazione del verbale a mezzo posta con emissione della comunicazione di avvenuto deposito (c.d. CAD) per assenza del destinatario, il termine decorre dall’undicesimo giorno dalla data di spedizione del CAD, sempreché l’interessato non ritiri l’atto presso l’ufficio postale prima del termine di 10 giorni dalla compiuta giacenza.
In caso di notificazione tramite deposito presso la casa comunale, i 5 giorni previsti per il pagamento in misura ridotta del 30% decorrono dopo 10 giorni dalla spedizione della raccomandata di avviso del deposito, o dalla data di ritiro del plico se anteriore, quando il verbale è depositato ai sensi dell’art. 140 c.p.c., ovvero, dopo 20 giorni se depositato ai sensi dell’art. 143 c.p.c. (nota 6 della Circolare del Ministero dell’Interno n. 300/A/6399/13/101/20/21/1 del 19/08/2013).

Attenzione se il pagamento è eseguito in misura inferiore da quella prevista dall’art. 202, ai sensi dell’ultimo comma dell’art. 203 C.d.S. “il verbale, in deroga alle disposizioni di cui all'art. 17 della legge 24 novembre 1981, n. 689, costituisce titolo esecutivo per una somma pari alla metà del massimo della sanzione amministrativa edittale e per le spese di procedimento”, pertanto, la somma eventualmente versata è considerata quale pagamento parziale e non estingue la sanzione.

L’interessato se paga:

  • dal 1° al 5° giorno dalla contestazione o dalla notificazione ha diritto allo sconto del 30% sul minimo edittale;
  • dal 6° al 60° deve versare il minimo edittale;
  • oltre il 60° giorno deve versare la metà del massimo della sanzione amministrativa edittale.